martedì 29 aprile 2008

acquiescere

non sempre mi riesce ma sto migliorando
il tacere assecondando chi ha opinioni diverse appaga
l’anonimo di turno penserà subito: che ipocrisia!
eppure non è così per innumerevoli ragioni:
- perché spesso chi asserisce quel qualcosa ha necessità di sfogarsi ma domani, chissà, può cambiare nuovamente idea
- perché a volte è necessario soccombere piuttosto di una discussione sterile
- perché fa tanto bene a se stessi pensare che altri si aggrovigliano la mente su cose di poco conto
- ecc. ecc.

provare per credere

acquiescere è un verbo intransitivo che significa:
1) (letteralmente) trovare pace;
2) (non comune) non opporsi, acconsentire tacitamente.
[io acquièsco, tu acquièsci ecc.; ausiliare avere]

5 commenti:

fior di cactus ha detto...

Concordo con te, finchè non mi pestano troppo i piedi! ;-)
Ciao, R

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sempre piacevole venire a curiosare e leggere il tuo blog

Un caro saluto :-)))
Daniele

Cicolita ha detto...

mille grazie ragazzi un bacio da cicolita

Anonimo ha detto...

interessante sarebbe riuscire a "acquiescere" e poi farlo/i venire nel Tuo cantuccio.....
Sempre utile il Tuo blog
Clavicola

Cicolita ha detto...

grazie clavicola, vero che questa parola è proprio bella... un bacio da cicolita

 
Web Statistics