venerdì 13 giugno 2008

pertenere

sempre più spesso mi capita di incontrare persone che nelle frasi di circostanza
creano lunghe digressioni su argomenti a loro piacimento
chissà per quale strano motivo?!
forse ne avevano parlato poco prima e …
oppure si sentono così trasportati dal parlarne esclusivamente
o forse ritengono che tu ne debba venire a conoscenza altrimenti…
beh il movente non è importante ma interessante è la reazione

le prime volte che mi è capitato ho provato invano di dire la mia
un errore madornale perché di certo la loro conoscenza a riguardo è analitica
nelle volte successive mi sono limitata ad asserire o negare risolutamente con il capo
atteggiamento consono ed apprezzato tant’è che poi si congedano con un turbinio di gratificazioni
ora purtroppo a lungo andare la mia reazione appare molto meno gentile,
nella stragrande maggioranza dei casi mi disconnetto per poi riprendere il collegamento verso i saluti

beh diciamocelo: è questo il caso in cui li lasci nel dubbio che tu non abbia capito bene e la prossima volta avranno modo di chiarirti meglio i dettagli!

pertenere è un verbo intransitivo che significa: [coniugato come tenere; ausiliare essere]
1 (anticamente) appartenere;
2 (non comune) riguardare, essere di pertinenza.

4 commenti:

fiordicactus ha detto...

Secondo me, non si accorgono neanche, tutti intenti a parlare e ragionare, sulle loro "sapienze" . . .
Verbo difficile, da usare, chiss� perch� nell'italiano ci sono tanti "quasi doppioni"
e com'� l'indicativo presente?
Io pertengo,
tu pertieni,
egli pertiene? . . .
dai, fa troppo ridere!;-)
Sono pronta a scusarmi se ho offeso la lingua italiana!
Ciao, R

Cicolita ha detto...

è il bello dell'italiano in pochi possono dire di conoscerlo a fondo... un bacione da cicolita

fiordicactus ha detto...

. . . e meno male che ci sei tu! ;-)
Ciao, R

Cicolita ha detto...

con me sei sempre troooppo buona! un bacio da cicolita

 
Web Statistics