mercoledì 28 marzo 2007

equanime

Cerca equanime ... non come parola ma come persona! E tu lo sei?
equanime è un aggettivo, lo si riferisce ad una persona che rivela animo sereno, giusto e obiettivo verso tutto e tutti; equo, giusto, imparziale: un giudice equanime; una valutazione equanime.

6 commenti:

Grabov ha detto...

QUESTA PAROLA RAPPRESENTA, COME AGGETTIVO SOSTANTIVATO, UN MITO.PROPRIO COME GIUSTIZIA, UGUAGLIANZA,BONTA'. MAGARI LO FOSSI!!!

Cicolita ha detto...

ma fra le mie conoscenze Grabov è quello che si avvicina di più a equanime ... poco ma sicuro!

drpulsar ha detto...

Questa parola a me non mi piace.

eumeme ha detto...

imparare a diventare equanime è tra gli obiettivi del corso di meditazione Vipassana ed è la chiave per una vita libera dai condizionamenti esterni. l'equanimità nn viene insegnata direttamente, ma viene indicato un metodo per scoprirla da soli dentro sè stessi.

buona vita

Cicolita ha detto...

@drpulsar: si vede proprio che non ti piace, rafforzato molto il concetto con me e mi. non importa ne ilmiodizionario ce ne sono molte altre. ciao ciao da cicolita
@eumeme: essere equanime non è un illumininazione ma dovrebbe essere un dovere per tutti nei confronti di se stessi e di chi ti sta accanto. dovrebbe far parte del bagaglio educativo e culturale di tutti. grazie per il tuo intervento molto gradito. ciao da cicolita

eumeme ha detto...

infatti al corso di meditazione vipassana non si cerca l'illuminazione - che personalmente credo sia solamente un mito egocentrico per spingere la gente a meditare - ma l'equanimità, che è uno degli elementi fondanti per una società non egomaniacale e non opportunistica (e perciò dotata di un futuro e non solo di un presente).

dovrebbe far parte del bagaglio educativo e culturale di tutti, ma in occidente non conosco molti che la trasmettono.

sicuramente non la scuola.
tocca ad ognuno di noi farlo!

grazie per il vostro contributo!

un abbraccio e buona vita.

 
Web Statistics