domenica 10 febbraio 2008

oscitanza

oramai da tempo seziono le cipolle lungo l'asse principale formando vari cerchi concentrici a strisce bianche e rosse, si rosse ... le prediligo rispetto alle bianche od allo scalogno, poi le soffriggo appena appena, mi spiego: appena l'olio è caldo spengo il fuoco e lascio che diventino bionde così ...
non nascondo che metterei il prezzemolo ovunque tritato grossolanamente, aggiunto rigorosamente crudo lascia un profumo intenso, molto più semplice del basilico che non sempre è alla sua altezza...
l'aglio lo metto ma poi via, giusto un attimo lo considero un egocentrico se c'è lui non si sente niente d'altro, simile è il rosmarino, più altruisti sono il timo e l'alloro.
delle spezie proprio non mi va di parlarne perché il tempo è poco e loro sono intensissime ...

oscitanza è un sostantivo femminile che significa:
negligenza, svogliatezza, trascuratezza.

4 commenti:

signor ponza ha detto...

Sostantivo ideale per descrivere me in questi giorni.

Cicolita ha detto...

ciao ponza: uhm non lo dire a me ...

fiordicactus ha detto...

Ma è bellissima questa nuova parola . . . davvero bellissima!
La userei a volte . . ., ma dovrei portarmi dietro il foglietto esplicativo . . .! ;-)
Non l'avrei mai indovinata, pensavo si riferisse alla tua capacità di cuoca!
Baci, R

Cicolita ha detto...

ciao R. ho voluto allontanarvi il più possibile dalla realtà, soprattutto sulle mie doti culinarie. concordo con te laparola è bellissima. un bacione da cicolita

 
Web Statistics