mercoledì 2 maggio 2007

neghittoso

oggi concediamoci un po' di pura letteratura:
"star neghittoso a te non è concesso" (Pietro Bembo)
"Venerina ricadeva... nel suo tedio neghittoso" (Pirandello)
neghittoso è un aggettivo che significa
1) pigro nell'agire; svogliato, ozioso;
2) che rivela neghittosità; che è proprio di una natura oziosa e indolente.
tedio è un sostantivo maschile che significa:
sensazione tormentosa di stanchezza interiore e di disinteresse nei confronti della vita propria e altrui: sentire tedio dell'esistenza; essere oppresso dal tedio, noia: dare, recare tedio.
Pietro Bembo (20 maggio 1470 - 18 gennaio 1547) era uno scrittore, umanista e cardinale italiano. Ebbe una notevole influenza sullo sviluppo della lingua letteraria italiana.
Luigi Pirandello (Agrigento, 28 giugno 1867 - Roma, 10 dicembre 1936) è stato uno dei più importanti scrittori e drammaturghi italiani. Fu insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1934.

2 commenti:

Michele ha detto...

Questa proprio non la conoscevo! Allora potrei definirmi anche io un pò neghittoso! cavolo, farò un figurone con questo aggettivo!!! :D

Cicolita ha detto...

ciao michele, son contenta che anche a te può servire: sai ieri durante una mia conversazione ho sfoderato alcune di questi paroloni con una naturalezza ... vuol dire che sta funzionando! oggi ti vengo a trovare, grazie per la visita ciao ciao

 
Web Statistics